IL PROGETTO CASA ISA

IL PROGETTO CASA ISA

La Fondazione persegue, senza scopo di lucro, finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale. In particolare  persegue finalità di sostegno a favore della categoria di persone con autismo e con disabilità intellettive e relazionali, allo scopo di migliorarne la qualità della vita garantendo un ambiente ed un sistema di accoglienza stimolante e protettivo, capace di assicurare la soddisfazione dei bisogni degli assistiti sotto ogni profilo: l’educazione, la salute, il benessere, la sicurezza sociale, la riabilitazione, il lavoro, l’inclusione sociale, l’autonomia, la pratica di sport e di attività di svago; attività svolte in attuazione della Legge 22 giugno 2016, n. 112 (c.d. Dopo di Noi).

 

In quest’ambito, l’ARA si è posta come primo obiettivo la realizzazione di un progetto di soluzione alloggiativa che riproduca le condizioni abitative della casa familiare, in una struttura immersa nel verde, aperta al quartiere circostante e alla comunità, permettendo nello stesso tempo la continuità affettiva e relazionale degli ospiti all’interno di requisiti socio-sanitari e scientifici di primaria qualità. Questo obiettivo si è concretizzato attraverso il Progetto “Casa Isa”. Al termine della ristrutturazione, Casa Isa è composta da due moduli abitativi dotati complessivamente di 5 camere da letto, 5 bagni, 2 cucine e diversi spazi comuni, in grado di ospitare agevolmente 9 persone autistiche, affidate a un’équipe di operatori e di supervisori con mansioni specializzate. Il terreno intorno è adibito a giardino e in parte potrà essere utilizzato per la realizzazione di un orto. Attività ludiche e occupazionali potranno essere svolte sia in house che attraverso convenzioni con palestre, piscine, centri di ippoterapia, laboratori artistici etc.

La Fondazione ARA ha destinato Casa Isa a questo scopo sociale per sempre, in modo che anche altri ragazzi, durante e dopo di noi, e dopo i nostri figli, possano continuare ad utilizzare la struttura. Questa residenza sarà la “loro” casa per il resto della vita. Il progetto oggi sta finalmente diventando realtà. A partire da Febbraio 2023, in coordinamento con le Istituzioni preposte, sono infatti iniziati i “weekend di avvicinamento” per i primi ospiti di CASA ISA, in modo da avviare, nel 2024, la piena residenzialità in quella che sarà la loro casa per tutta la vita. Responsabile del Programma di Indipendenza Abitativa è il dr. De Caris, presidente della Cooperativa Sociale ECAP.

Per gli ospiti di CASA ISA sono definiti, con le istituzioni preposte, sia i Progetti Personalizzati Individuali che un Accordo di Programma di Indipendenza Abitativa finalizzato all’avvio della fase di coabitazione per il “Dopo di Noi” ai sensi della Legge n. 112/2016. Progetti Personalizzati ed Accordo di Programma vengono concordati con gli Enti che procedono agli accertamenti dei requisiti e alla valutazione dei profili bio psico sociali secondo un approccio multidimensionale, alla definizione e co-progettazione condivisa con l’utente e/o la sua famiglia, dei progetti personalizzati e dei fondi necessari per la realizzazione degli stessi.

Passi successivi saranno la realizzazione dell’orto e di una piccola piscina per i ragazzi ospiti di Casa Isa.

 

 

Sostieni ARA  con → UniCredit www.ilmiodono.it o in tutte le Agenzie UniCredit con bonifico c/c → IT27U0200803284000105569447 
Fondazione Ara Risorse Autismo ETS

Sede legale: Via Conca d'Oro 206, 00141 Roma
Pec: ararisorseautismo@pec.it

Iscrizione al RUNTS num. 89065
Registro persone giuridiche n.754/2010

Codice Fiscale: 97551030584
Partiva Iva: 16114581008